Corso In Pubblicità - Copywriting

Premessa

Quando noi lavoriamo con le parole abbiamo la possibilità di esplorare il mondo con uno strumento ai confini tra realtà e immaginario. Quando noi sogniamo, in quante dimensioni penetriamo? Evochiamo ricordi, vediamo immagini. Da dove provengono? Lavorare nel mondo della pubblicità significa essere capaci di far sognare, di far desiderare, di far volare le persone verso altri luoghi, altri mondi, altre dimensioni. Se l’Ariosto non avesse immaginato di andare sulla luna gli uomini avrebbero forse desiderato andarci? È il poeta per primo a immaginare un sogno di cui anche il mondo può invaghirsi. Tutti hanno sempre ammirato la luna ma l’Ariosto per primo parla di andare sulla luna e introduce nell’uomo l’idea della possibilità di arrivarci. Se lui non avesse narrato del cavaliere che compie questo viaggio fantastico, forse nessuno avrebbe voluto realmente intraprendere questa missione e forse sulla luna non ci saremmo mai arrivati. Ecco che il poeta crea l’oggetto del desiderio, la meraviglia della nostra umanità. Ciò che apparentemente è irrealizzabile, impossibile, ingiustificabile, tutto d’un tratto diventa realtà. In termini strettamente biologici chi di noi è stato creato per poter volare? Da Icaro in poi nessuno è nato in grado di volare. Ma l’umanità vola oppure no? L’umanità vola, eccome se vola! E va anche sulla luna! I progressi della scienza spesso si originano nel sogno e nel tentativo di realizzarlo. Scrivere per la Pubblicità, cioè fare il Copywriter, è una professione sconosciuta ai più. Già dal liceo, se si ama scrivere con quella spinta creativa che ci fa usare le parole e le metafore in modo diverso dal solito, si è indotti a orientarsi verso la facoltà di Lettere, senza sapere che ci sono altre possibilità, quelle che non rientrano nei paradigmi prefissati delle professioni note, un mondo dove la parola ha un senso altro, dove la metafora ha il potere di farci sognare e comunicare. Un percorso molto coinvolgente sia per il numero di ore di impegno, sia per la fatica di doversi liberare di tutte le sovrastrutture razionali e far riemergere la possibilità dell’impossibilità, la trasgressione dai principi capisaldi della dialettica, il pensiero laterale, la rinuncia al principio di causa-effetto, il recupero dell’intuizione a fronte dell’uso esclusivo della ragione e, soprattutto, la non paura della trasgressione:

La pioggia può scendere da un cielo azzurro perché nei nostri sogni questo può accadere e, sempre nei nostri sogni, non ci meravigliamo delle incongruenze. Ma una pioggia che scende da un cielo azzurro può accendere la meraviglia in chi la vede all’improvviso ed è costretto a precipitare dalla realtà nel sogno e, nel “meraviglioso”, passa un messaggio che arriva al cuore facendo nascere il desiderio. Con parole, suoni e immagini.


Per la sua storia e la qualità della metodologia formativa il Corso ha ottenuto il patrocinio dell'Art Directors Club Italiano.


Le competenze acquisite in questo Corso sono certificate dalla Regione Lombardia e sono valide a livello UE nell'ambito del QUADRO EUROPEO DELLE QUALIFICHE PER L'APPRENDIMENTO PERMAMENTE (EQF)