New Blood Awards. Con Accademia vince l’Italia - Accademia di Comunicazione
 
 
News & Eventi

New Blood Awards. Con Accademia vince l’Italia

New Blood Awards D&AD  2021, Londra. A proposito di vittorie nazionali. La Yellow Pencil (Oro) va ad Accademia di Comunicazione, unica scuola italiana premiata nell’ambito di uno dei più importanti concorsi di creatività internazionali che promuove l’eccellenza nel design e nella pubblicità e che vede la partecipazione delle scuole di Comunicazione, Pubblicità e Design di tutto il mondo.

Gli studenti dei Corsi di Pubblicità e Graphic Design portano a casa l’iconico “Matitone Giallo” che il New Blood assegna soltanto ai lavori di straordinaria creatività, un riconoscimento di notevole valore conquistato con un progetto di Typpgraphy, realizzato da Anna Montorsi del Corso post diploma di Art Direction, Laura Cozzi e Sara Labita entrambe del Corso post diploma in Graphic Design, con la supervisione della docente Pamela Converso.

La proposta creativa è stata ideata in risposta al brief promosso da Key4Life & Landor, quest’ultimo leader mondiale nel Brand consulting e Design, per contribuire a ridurre i crimini con armi da taglio con una comunicazione visiva d’impatto. Key4Life è infatti l’organizzazione benefica innovativa per la prevenzione e la riduzione della criminalità giovanile e la riabilitazione dei giovani in carcere o a rischio di andare in prigione.

Partendo da un evidente aumento dei crimini con armi da taglio tra gli adolescenti (il dato del 2019 era di un +93% in 5 anni) e da una diminuzione del tasso di recidiva tra i giovani che partecipano ai programmi di prevenzione di Key4Life, la richiesta era quella di progettare una campagna integrata semplice, chiara e coinvolgente, costruita con l’uso della Tipografia per sfruttare il potere delle parole e le qualità di forte impatto proprie della Tipografia, per fermare e informare i giovani tra i 10 e i 17 anni sulle implicazioni dei crimini da fendente.

Le nostre studentesse hanno dato seguito alla richiesta con Prime of Life, progetto semplice nella resa ma articolato nell’esecuzione e nella declinazione digitale e sui touchpoint non convenzionali, che trova ispirazione in un dato di concretezza, cioè lo sbiadimento che con il tempo subiscono i fiori lasciati nel punto in cui qualcuno è morto, un processo che riguarda anche il ricordo di quello che è successo in quel luogo. Prime of Life usa quindi la Tipografia per mantenere vive le storie di quegli adolescenti che hanno perso la vita e dà la possibilità ai giovani che stanno affrontando la battaglia per cambiare di raccontare le loro storie ed esperienze.

Alla New Blood Yellow Pencil di Prime of Life, si aggiunge una Wood Pencil (Bronzo), che il New Blood attribuisce al miglior lavoro dell’anno in Pubblicità e Design. Questa è stata assegnata al progetto Thank you by your name realizzato per Tesco, storico brand inglese del commercio al dettaglio che chiedeva  la costruzione di un’esperienza sia fisica sia digitale che aiuti Tesco a costruire una relazione basata sulla fiducia con la popolazione inglese e racconti come Tesco stia dando forma alla sua promessa “Every little helps’’, a partire dalle iniziative sulla plastica fino al concreto supporto alle comunità locali, con l’obiettivo di generare buzz e awareness sul brand.

Partendo da un’esperienza sul punto vendita, l’idea alla base di Thank you by your name nasce dalla consapevolezza che nessuno di noi sa mai tutte le cose buone che sta facendo mentre le fa. Tesco vorrebbe cambiare questa situazione, facendo sapere ai suoi clienti quanto sia importante il loro supporto per il brand. Quindi, ogni volta che qualcuno acquista qualcosa da Tesco e usa la sua Tesco Club Card viene identificato dall’azienda e riceve un ringraziamento speciale per quello che sta facendo. Inoltre scopre quale progetto benefico o causa sta sostenendo direttamente facendo la spesa nello store.

Il progetto è stato ideato ancora da Laura Cozzi e Anna Montorsi, che questa volta hanno lavorato con le studentesse del Master in Copywriting Beatrice Bove e Martina Fagioli, con la guida dei direttori creativi inglesi Dave Morris e Jason Cascarina ai quali ogni anno Accademia affida la supervisione dei progetti di Pubblicità che partecipano al concorso promosso dall’Art Directors Club inglese. 

Guarda i progetti premiati!