Big Data e ballottaggio Amministrative - Fondazione Accademia di Comunicazione
 
 
News & Eventi

Big Data e ballottaggio Amministrative

Big Data: la Raggi è inarrivabile e Parisi comincia a staccare Sala.

Questo è il quadro che emerge dall’analisi della rete condotta dall’Osservatorio di Accademia di Comunicazione, in collaborazione con Fleed Digital Consulting e Hydrogen. Sono state prese in considerazione 100 mila fonti rilevate sui dati dal 7 al 14 giugno 2016.

La candidata del Movimento 5 Stelle per la corsa a sindaco di Roma non ha rivali, la rete al riguardo parla chiaro: supera le 20.000 citazioni (+21%) e supera abbondantemente le conversazioni che vedono il M5S come protagonista. Giachetti nonostante gli sforzi ha perso il 20% e passa da 16.000 a 13.000 citazioni. Il dibattito sulla Capitale è in crescita e raggiunge in soli 8 giorni le 30.000 conversazioni, per l’80% sui social network, la maggior parte è di Twitter (79%), mentre arretrano web, forum e blog.   “Questi dati dimostrano che sulla rete c’è una discussione spontanea, veloce e poco ideologica – afferma Michelangelo Tagliaferri di Accademia di Comunicazione– da una parte premia la leadership della Raggi in termini di immagine e contenuti anche personali più che quelli del M5S e penalizza Giachetti perché non risolve le contraddizioni esistenti tra PD, il ruolo di Renzi e la sua figura non compromessa. Infatti, non è un caso che Giachetti debba trovare i punti di convergenza in un tema come quello delle Olimpiadi”.

A Milano la situazione è di caduta per Sala nelle conversazioni (-29%) e una crescita del 20% per Parisi. Negli ultimi due giorni si nota un incremento delle conversazioni e della crescita esponenziale di Twitter (+84,8%).

“Emerge in termini precisi che la rete non dibatte in ordine alla politica amministrativa e ai programmi –conclude Tagliaferri– ma va al traino delle tematiche affrontate nelle trasmissioni televisive, non aggiungendo elementi particolarmente utili all’identificazione delle linee politiche nel governo della città”.

Guarda l’infografica