Profili Professionali I creativi della pubblicità: Art Director

Bisogna che tu lo sappia in questo basso mondo tutto comincia con l'immagine e prosegue con la metafora. (Daniel Pennac, Signor Malaussène, Figlio di Job)

È dell’Art Director il compito di comunicare attraverso la creazione degli elementi visivi ideali e delle tecniche diverse di realizzazione che sono a sua disposizione. A tale scopo il percorso formativo trasmette agli studenti tutti gli strumenti necessari a fornire una solida cultura delle immagini, sia statica che dinamica e la capacità di saper manipolare il loro valore evocativo e simbolico. Gli studenti devono acquisire una forte capacità di sintesi e di invenzione visiva, per creare e progettare l’esperienza dell’utente, sia che si tratti di campagna pubblicitaria, di app o di evento, in forma originale e coerente con la parte “scritta” dal Copywriter con il quale lavora.

La sua tecnica professionale spazia dalla scelta del carattere tipografico alla realizzazione di campagne pubblicitarie, fino alla scelta e alla supervisione dei professionisti che collaborano con lui: Fotografi, Registi, Illustratori, Graphic Designer, Esperti di post produzione, ecc.

Con il digitale, le competenze dell'Art Director si ampliano e riguardano anche la capacità di sviluppare contenuti di comunicazione digitale e integrata così come progettare interfacce per il mobile e per il web.  

Sbocchi professionali
Questa figura professionale ha incrementato sensibilmente l'ampiezza del suo mandato con il passare degli anni e trova collocazione in due aree fondamentali:

 Nel reparto creativo delle Agenzie Pubblicitarie
 Nel reparto pubblicità interno alle Aziende (House Agency)
 Nelle agenzie di Comunicazione Integrata (Direct Marketing o Relationship Marketing)
 Free lance: come libero professionista collabora con Agenzie Pubblicitarie o Aziende, su progetti specifici