BPM ProFamily dà "Credito alle idee" - Accademia di Comunicazione
 
 
News & Eventi

BPM ProFamily dà “Credito alle idee”

Il Gruppo Banco BPM SpA e Accademia di Comunicazione insieme nel progetto per ProFamily.

Dell’iniziativa e di Accademia di Comunicazione ne parlano, nell’intervista di presentazione alla stampa, rispettivamente Stefania Droghetti -Responsabile comunicazione e marketing di ProFamily – e Donatella Palazzoli – Presidente di Accademia di Comunicazione.

Gli studenti dei Corsi di Marketing, Art Direction, Copywriting e Graphic Design di Accademia saranno protagonisti del progetto “Credito alle idee“, presentato in conferenza stampa il 17 febbraio presso la sede di Banca Popolare di Milano, per la valorizzazione di ProFamily, la società di credito al consumo del Gruppo.

Il progetto, inoltre, coinvolge anche Brand Portal, l’agenzia di comunicazione di ProFamily, che seguirà gli studenti in tutte le fasi di elaborazione dei piani di comunicazione.

Quattro i gruppi di lavoro che, in un mese circa, dovranno realizzare delle proposte per rilanciare in termini di immagine e di comunicazione il noto “Cuor di Pulcino”, ambasciatore del brand ProFamily.

La proposta vincitrice, giudicata entro fine di marzo da una giuria di esperti del settore, dirigenti d’azienda, membri del Gruppo Banco BPM e giornalisti, verrà utilizzata per la campagna di comunicazione 2017.

Le rimanenti proposte saranno invece oggetto di una mostra allestita presso la sede di ProFamily.

A rispondere alle domande della stampa oltre a Stefania Droghetti e a Donatella Palazzoli, anche Paolo Torchetti, il maggior azionista di Brand Portal.

L’incontro con gli studenti, iniziato con un lunch a seguito della conferenza stampa, è andato avanti con una plenaria di approfondimento sul brand ProFamily con il Condirettore Generale, Paolo Molteni, e Fabio Peluso, Direttore Commerciale. Tutti i reparti di ProFamily sono stati poi a disposizione degli studenti per una conoscenza completa del brand.

Con il progetto, ProFamily ha deciso di sostenere economicamente Accademia di Comunicazione contribuendo alla formazione degli allievi provenienti dalle famiglie meno abbienti.

 

Guarda la Gallery!